Ultima modifica: 29 novembre 2014
I.S. "PANTANELLI - MONNET" > Istituto Tecnico Statale Commerciale Turistico & Geometri

Istituto Tecnico Statale Commerciale Turistico & Geometri

Storia

L’ITC nasce in Ostuni nell’a.s. 1982/83, come sezione staccata dell’ITC “Marconi” di Brindisi, con due prime classi ad indirizzo amministrativo. Nell’a.s. 1983/84 viene Istituto a Brindisi l’ITC II, come sdoppiamento del “Marconi”, poi “Flacco”. La sede di Ostuni, sua sezione staccata, nell’a.s. 1987/88 consegue l’autonomia e nasce l’ITC di Ostuni, preside il prof. Silvano Marseglia.

Dall’a.s. 1992/93 viene aggregata all’ITC di Ostuni la sezione staccata di Ceglie Messapica; viene istituita la sezione Geometri. Il 9 aprile 1993, con decreto del Provveditore agli Studi, l’Istituto è intitolato a Jean Monnet, uno dei padri fondatori dell’Europa. Si realizzano progetti di portata internazionale, che diverranno sempre più complessi, articolati ed estesi.

Dal 1997 inizia la collaborazione con i Licei di Posio in Lapponia (Finlandia) e Kungsbaka (Svezia) e lo scambio di delegazioni di alunni e docenti al fine di confrontare le rispettive attività didattiche. Queste collaborazioni verranno implementate, negli anni seguenti, con scambi di studenti e docenti con il liceo Alighieri di Praga (Repubblica Ceca) il Könyves Kálmán Gimnázium di Budapest (Ungheria). Numerosi anche i progetti europei a cui l’Istituto ha partecipato nell’ambito dei Leonardo, Comenius e Grundtvig. Nell’ambito del progetto scuola-lavoro, da giugno 1999, si realizzano stages aziendali estivi presso prestigiose strutture ricettive dislocate sul territorio nazionale; in esperienze lavorative nel settore amministrativo.

Dal 1° settembre 1999 l’Istituto Jean Monnet si trasferisce nell’attuale sede tra via Silletti e via Berlinguer. Dal 1° settembre 2000 per effetto della razionalizzazione scolastica l’Istituto perde la sezione di Ceglie Messapica.

Dall’a.s. 2002/03 ha inizio il corso ITER per periti turistici. Dal 1° settembre 2009 ad oggi si sono avvicendati, quali Dirigenti Scolastici, il prof. Angelo Raffaele Zaccaria e la prof.ssa Anna Luisa Saladino.

Presentazione

L’edificio, pienamente rispondente agli standard europei di sicurezza, è moderno e confortevole. Immerso in un’area a verde di circa 2 ettari, ha una superficie coperta di 3000 m2 ed è articolato su 3 piani. Dispone di 32 aule, 5 laboratori, aule speciali, biblioteca, presidenza, segreteria, auditorium e magazzino. Adeguato all’accoglienza di persone in situazione di handicap, l’Istituto è fornito di impianto di riscaldamento, scale di sicurezza, impianto antincendio, ascensore, una palestra coperta ed una scoperta, antenna parabolica, punto di ristoro e telefoni pubblici. Ogni piano è dotato di 4 bagni. Un sistema di allarme centralizzato protegge tutti gli ambienti. L’ampio parcheggio dei mezzi è offerto esclusivamente al personale scolastico ed agli studenti.

L’Istituto è dotato di una reception centralizzata che controlla i cancelli, per l’entrata e l’uscita degli autoveicoli ed il pianterreno, per i visitatori. L’Istituto è servito da una rete informatica hardware che, connettendo al server di rete tutti i servizi informatici, consente l’accesso ADSL ad Internet da tutti i punti di connessione e la completa condivisione di tutte le risorse hardware e software presenti, eccetto quelle protette per ragioni di opportunità e riservatezza. In un prossimo futuro è prevista la possibilità di fornire informazione diretta alle famiglie, via e-mail, attraverso il sito web dell’Istituto.

L’Istituto, ubicato in una zona di espansione urbana, vista l’attenzione della popolazione scolastica per il patrimonio librario in dotazione e constatato l’interesse per le nuove tecnologie, ha attivato il Centro di Risorse, finalizzato anche all’innovazione metodologica e didattica con gli strumenti dell’informatica. Il Centro, aperto a tutti i docenti, è utilizzabile nelle attività di aggiornamento conseguenti al ruolo territoriale svolto dall’Istituto, quale Centro di Formazione del personale scolastico e Centro di Formazione per le lingue straniere. L’insegnamento, avendo a che fare con il reperimento di informazio-ni, conoscenze, e la loro rielaborazione per fini divulgativi, si avvale del com-puter per organizzare le informazioni e rappresentarle per scopi comunicativi. Il computer sintetizza vari mezzi di comunicazione prima separati: televisione, cinema, immagini, audio e animazioni. Gli obiettivi perseguiti dal Centro di Risorse sono: Rendere possibile l’informazione per la formazione dei docenti; Permettere l’aggiornamento dei docenti in funzione delle esigenze didattiche della scuola; Consentire l’integrazione didattica tra biblioteca e multimedialità; Coordinare le aree dipartimentali, soprattutto in rapporto alla ricerca didattica, alla produzione di materiali didattici ed all’aggiornamento disciplinare dei do-centi; Progettare iniziative per la formazione iniziale ed in servizio in ambito non disciplinare; Promuovere l’innovazione didattica attraverso la multimediali-tà; Utilizzare il counselling, funzione oggi intensamente richiesta dai docenti per poter dare risposte adeguate nelle situazioni, sempre più frequenti, di emergenza e di traumi. Infrastrutture e disponibilità di spazi.

L’Istituto dispone di: Locali moderni specificatamente adibiti a biblioteca; Facilità di accesso per tutti, senza barriere architettoniche; Spazio adeguato per la consultazione individuale, di gruppo e per il lavoro del bibliotecario; Buona qualità dell’aerazione e dell’illuminazione naturale ed artificiale. L’Istituto possiede un patrimonio di consultazione comprendente materiale documentario idoneo all’offerta formativa globale, consistente in libri, cd-rom, audiovisivi, quotidiani, periodici e materiali vari. In questi ultimi anni l’Istituto ha potuto: Dotarsi di materiale bibliografico, di libri e di periodici, di audiocassette, videocassette, CD-ROM, software didattico; Uniformarsi agli standard IFLA, come centro pienamente integrato nella progettazione didattica e normalizzato per quanto attiene alle infrastrutture, agli arredi, alle procedure di funzionamento; Comple-tare e migliorare le tecnologie informatiche per connettere il Centro di Risorse alla Rete d’Istituto.

L’Istituto ha inserito nel Piano di dotazione del Centro di Risorse le attrezzature necessarie a garantire una fruizione completa della dotazione documentaria, tra cui svariati personal computer dotati di scanner, stampanti, accesso ad Internet ed attrezzature come dia-proiettore, videopro-iettore, videolettore con cuffia, audiometro. Attraverso il Centro di Risorse gli insegnanti utilizzano le tecnologie informatiche in quattro ambiti: La preparazione delle lezioni: i collegamenti a banche dati, anche attraverso la rete internet, o cd-rom di raccolte mirate, non facilitano solo il reperimento di informazioni ma permettono anche di memorizzarle su supporti fisici e quindi di renderle disponibili per usi successivi e/o anche per condividerle con altri colleghi, oltre che con gli stessi studenti; La presentazione delle lezioni: unendo, contemporaneamente in un solo mezzo, il computer, tutto ciò che prima serviva da supporto per le lezioni ed era separato su più mezzi, risulta più facile ed efficace preparare il materiale da esporre in classe, senza curarsi troppo del fatto che si tratti di testi, video, audio o immagini; La verifica e la valutazione: i meccanismi tradizionali della verifica e della valutazione attra-verso giudizi e voti ora possono essere gestiti graficamente ed esaminati in termini comparativi e statistici più facilmente di quanto lo siano senza l’aiuto della tecnologia informatica; La produzione e l’utilizzo dei materiali didattici: il computer non solo semplifica la preparazione di qualsiasi tipo di materiale didattico (lucidi, cartine, relazioni, statistiche), ma ne consente la riproduzione all’infinito ed a basso costo, come pure l’utilizzazione da parte di tutti quelli che ne abbiano bisogno.